Adrilog news, Eventi, News

L’intervento di Luca Mazzali al Festival del Sarà

“Il sistema Italia in generale è in netto ritardo, è necessario un cambio culturale forte per poter ricevere questa massa enorme di volumi e di opportunità”. Così Luca Mazzali in occasione del suo intervento al Festival del Sarà a Palazzo de’ Rossi a Bologna. Due giorni di incontro, dibattiti e analisi, quelli del festival, per riflettere sul ruolo dell’Italia nello scacchiere geopolitico internazionale e sulla sfida fra democrazia diretta e digitale.

Il presidente Legacoop è intervenuto nel pomeriggio di giovedì, durante il dibattito dedicato alle nuove vie della seta e ai rapporti geopolitici con la Cina.

“I paramenti economici sono fortemente cambiati, quello cinese non è più il mercato competitivo per le imprese che si vogliono spostare su quei mercati – ha commentato Luca Mazzali -. La grande opportunità è essere parte di questa via della seta collegata al mare, considerato anche che noi siamo un grande porto verso il Mediterraneo, che ha però delle criticità enormi, che non stiamo affrontando in maniera compiuta. Il tempo sta scandendo, probabilmente è già scaduto”.

“Non da meno i problemi sulle autostrade, nelle quali i tempi di percorrenza sono raddoppiati o triplicati – ha aggiunto il presidente Legacoop -. Fino alla rete ferroviaria, funziona solo la direttiva tirrenica, tutta la rete adriatica è completamente ferma”.

Problemi infrastrutturali enormi, dunque. “Bene, facciamo arrivare i container, come li distribuiamo nel resto d’Europa? Con infrastrutture così  e l’alta velocità che non è adeguata al trasporto merci?” ha commentato ancora Luca Mazzali.

Questo non vuol dire che non si possano fare passi avanti, come sta facendo Legacoop. “Stiamo aprendo delle agenzie per dare supporto ai nostri associati per il processo di digitalizzazione. Rimane il fatto che parliamo di e-commerce e in generale di connessione ma se andiamo a vedere i siti Internet di una grande e media azienda italiana, diciamo che nel 90 per cento dei casi facciamo fatica a trovarli aggiornati e facilmente navigabili. Dal canto nostro come Legacoop siamo molto impegnati nel ripensare ad un modello organizzativo che sia sempre di più volto a tutto ciò che è l’industria 4.0 e in generale ad un processo di digitalizzazione” sempre nelle parole di Luca Mazzali.